Mare

Oltremare, il Parco Tematico più grande d’Europa

24Feb

Oltremare, il parco nel quale gli elementi della natura diventano occasione di scoperta, educazione e divertimento.

Il parco è suddiviso in 4 Macro aree:

  1. Adventure Island
  2. Il Viaggio nel Tempo
  3. Aree Marine
  4. Aree Naturali

Adventure Island
Sotto il segno di Ulisse (mascotte del parco), Oltremare, offre un’area di 4 Km² dedicata interamente ai bambini.
Accompagnati da apposite attività bambini e genitori potranno giocare in autonomia o in compagnia.

Il Viaggio nel Tempo
Un percorso guidato che attraversa diverse aree tematiche.
Un viaggio che parte dai 15 miliardi di anni fa, partendo dal Big Bang, alla formazione dell’universo e del sistema solare, passando per l’ambiente dei rettili giganti, i dinosauri, fino alla loro estinzione, tutto accompagnato da animazione a 3D, 4D ed ambientazioni suggestive che riproducono le condizioni climatiche dove vivevano i dinosauri.

Aree Marine
3 sono le principali aree di questa sezione, la prima è dedicata ai Giganti dell’Adriatico, dove è possibile ammirare pesci come il “Pesce Luna”, Balene e Squali

Nella sala “Hippocampus” è possibile visionare centinaia di cavallucci marini.
La zona dedicata a queste teche, realizzata in collaborazione con l’Acquario Nazionale di Baltimora, è la più grande mostra al mondo sui Cavallucci marini ed è il piu grande laboratorio di allevamento dedicato alla loro riproduzione.

La “Laguna dei Delfini“, ricostruisce un angolo di Adriatico dove i tursiopi di Oltremare si esibiscono davanti al pubblico. La laguna riproduce l’ambiente marino e si divide in più zone. Durante la giornata si effettuano molti spettacoli di acrobazie con i delfini e le foche. Durante il mese di agosto 2014, il parco ha registrato anche la nascita del primo esemplare concepito in cattività nelle sue vasche, un cucciolo di tursiope di 23 kg e 115 centimetri

Aree Naturali

Oltremare presenta una vasta area dedicata alla natura della terraferma. Le seguenti zone sono:

  • Area falchi: dove gli addestratori intrattengono il pubblico con vari tipi di falco che fanno volare per il cielo. La zona contiene anche un piccolo itinerario turistico per la conoscenza più approfondita di queste specie di rapaci.
  • Area spettacoli della fattoria: un palcoscenico, simile a quello dell’ “area dei delfini”, dove i bambini vengono intrattenuti da pièces brevi, comprendenti anche numeri acrobatici di alcuni animali della fattoria, come topi, oche, galline, maiali, capre.
  • Percorso naturale: si tratta di un percorso turistico atto sempre a far conoscere le varie specie di animali del bosco e della prateria. Esso, contenente piccole cascate, riproduzioni di alcuni animali, e dei piccoli acquari

Visita anche il sito ufficiale

Gabicce Monte

26Gen

Gabicce Monte è una piccola frazione di Gabicce Mare dalla quale si può godere di una vista spettacolare del litorale adriatico fino a Rimini.

Dal punto di vista storico, Gabicce Monte trae la sua origine da una comunità che nel 909 viveva intorno alla chiesa di Sant’Ermete.
Un documento del 998 nomina il Castello di Gabicce, “Castellum Ligabitii”, ovvero Castello di Ligabizio o dei Ligabizzi, poi evolutosi in Ligabicci, ed infine Gabicce.

Per gli amanti del divertimento e della vita notturna, sul colle di Gabicce, si erge la Baia Imperiale, una tra le dieci discoteche più belle del mondo.
All’interno del locale, si respira un’atmosfera surreale che rievoca un mondo antico e fantastico popolato da sfingi, centurioni, ancelle e imperatori romani. A tutto questo fanno da sfondo colonne, troni e obelischi.

I numerosi e variegati eventi organizzati, grazie alla partecipazione di noti dj, assicurano un concentrato di divertimento e qualità.

Gabicce Monte non è solo storia e panorama, infatti è un posto amato da Escursionisti, Ciclisti e Motociclisti.

Per chi ama le passeggiate in mezzo alla Natura, Gabicce Monte offre più di 20 Km di passeggiate immerse nel verde.
Baia Vallugola, Vigna del Mare, Fiorenzuola di Focara (e il suo strapiombo citato nella Divina Commedia di Dante) sono solo alcuni dei posti raggiungibili tramite i sentieri immersi nel verde.

Aspettando il GP di San Marino, un giro di 25 chilometri sulla bellissima strada che collega Gabicce e Pesaro.
Sulle sue curve si è formato il talento di Rossi
La strada, tutta a curve, ha sullo sfondo un castello medievale.
Più in basso, non lontano, si intravvede l ’azzurro pallido del mare. Sulle colline intorno si stagliano pini marittimi, tigli profumati e fioriscono le ultime ginestre.